Come scegliere l’abbigliamento da viaggio

Come scegliere l’abbigliamento da viaggio

Una delle domande che tutti noi ci facciamo ogni volta, prima di partire per un viaggio, è questa: “Cosa dovrei indossare?”  Oppure: “Quanti vestiti dovrei portare?”

Alla luce di queste premesse e del mix di esperienze che bene o male tutti condividiamo, preparare la valigia per un grande viaggio può sembrare un’impresa ardua; nonostante ciò quando il bagaglio diventa intelligente lo stress che hai sempre vissuto si trasforma in un lontano ricordo.

Quando viaggi, specialmente se ti rechi un Paese diverso, è meglio mettere in valigia alcuni capi di abbigliamento leggeri e funzionali, adatti per ogni tipo di avventura, dai tour in città alle esplorazioni in aree selvagge.

Vediamo insieme alcuni consigli di base per acquistare (e portare con te, in valigia) capi perfetti per ogni circostanza.

Abbigliamento da viaggio: scelta dei tessuti e delle caratteristiche più utili

Per preparare la valigia in modo intelligente è fondamentale selezionare alcuni indumenti Jolly che puoi indossare praticamente ovunque e in qualsiasi momento della giornata.

Partiamo con l’identificazione dei tessuti.

Tessuti performanti: i tessuti traspiranti, che assorbono l’umidità e di facile manutenzione, possono essere senza dubbio annoverati tra le scelte intelligenti per viaggiare.

I tessuti, per essere realmente performanti, devono respirare bene, eliminare l’umidità dalla pelle e asciugare rapidamente.

Il cotone ad esempio, soluzione sempre apprezzata, anche da chi è attento allo stile e ama vestire casual, è generalmente meno adatto per i viaggi.

Esistono infatti tessuti di gran lunga superiori. Vediamone alcuni:

Nylon e poliestere: la maggior parte dei tessuti performanti contiene almeno uno di questi materiali sintetici.

  • Pro: traspirante, leggero, assorbe l’umidità e asciuga rapidamente, resiste al pilling e all’abrasione.
  • Contro: sensazione di vestibilità leggermente meno comoda del cotone.

Seta: lussuosamente morbida, è più spesso usata nella biancheria intima.

  • Pro: leggero, traspirante, resistente, ideale per climi caldi.
  • Contro: Meno durevole rispetto ad altri materiali.

Cotone: è comunemente usato per gli stili casual e molto apprezzato per il suo “essere naturale”.

  • Pro: morbido, resistente, traspirante, versatile e facile da pulire
  • Contro: non espelle l’umidità e non asciuga velocemente come il nylon o il poliestere

Miscela di cotone / poliestere: altra soluzione comunemente utilizzata per l’abbigliamento più casual, questa miscela cerca di offrire comfort e prestazioni.

  • Pro: è morbido a contatto con la pelle, traspirante
  • Contro: non espelle l’umidità o asciuga al 100%, come l’alternativa completamente in nylon o poliestere

Tessuti accoppiati: Il termine “accoppiato” si riferisce a capi double face, realizzati con un materiale (ad esempio cotone) sulla faccia esterna, e con un altro tipo di materiale (ad esempio, poliestere) nella zona a contatto con la pelle. Questo approccio è progettato per sfruttare le migliori caratteristiche di ogni tessuto.

Altre caratteristiche da tenere in considerazione

Colori neutri: lo spazio nel bagaglio è prezioso, per non sprecarlo è meglio evitare capi poco versatili. Evita i colori vivaci e preferisci soluzioni neutre come il marrone, il nero e il kaki, soprattutto per pantaloni, pantaloncini e gonne. Questi colori si abbinano facilmente, quindi puoi portare con te meno roba.

Resistenza alle pieghe: prediligi gli indumenti pubblicizzati come antipiega. Questo non significa che saranno totalmente senza pieghe, ma con ogni probabilità tenderanno a sgualcirsi meno.

Stile adeguato alla destinazione: distinguersi dalla cultura locale di solito non è di aiuto, quindi anche i vestiti che indossi possono farti sentire meno “diverso”. Evita indumenti troppo stretti o pantaloncini e gonne molto corti. Questo tipo di abbigliamento potrebbe non essere accettato in determinati contesti o culture.

Protezione dal sole: tutti i tessuti bloccano i raggi UV in una certa misura, ma gli indumenti per la protezione solare sono caratterizzati da un fattore di protezione dai raggi ultravioletti (UPF) rispetto ai raggi UVA e UVB. Un capo con un UPF di 50 blocca il 98% dei raggi UV. Gli indumenti di protezione solare sono classificati in una scala che va da 15 (buono) a 50+ (eccellente). Questa protezione non si lava mai via e non interagisce con il sudore.

Protezione dagli insetti: gli insetti possono essere una vera seccatura. Alcune tipologie di tessuti hanno tra le loro caratteristiche dei trattamenti che li rendono repellenti contro gli insetti. Efficace contro zecche, zanzare e dozzine di altri specie, è ad esempio la permetrina, che può essere applicata in forma spray sia agli indumenti che alle attrezzature.

Tasche: sono particolarmente utili quando non si viaggia con zaini o marsupi particolari, ma si parte “leggeri”, solo con qualche maglietta e dei pantaloni. Vediamole nel dettaglio:

  • Tasche della camicia: utili per i biglietti, gli occhiali da sole o altri piccoli oggetti.
  • Tasche di gonne e pantaloni: oltre alle tasche usuali, alcuni realizzano tasche nascoste in cui custodire gelosamente il passaporto o il denaro contante. Inoltre questa soluzione può essere più comoda rispetto all’alternativa di indossare una cintura di sicurezza separata, proprio sotto i vestiti.
  • Tasche con cerniera: sono ugualmente pratiche e allo stesso tempo più sicure rispetto alle chiusure con bottoni; quando le tasche hanno i bottoni il rischio di smarrire oggetti o di essere derubati diminuisce sensibilmente.


Quali indumenti non devono mai mancare

Di seguito sono riportati alcuni indumenti che ogni viaggiatore dovrebbe prendere in considerazione per il proprio bagaglio, indipendentemente dal tipo di avventura che si appresta ad affrontare o dall’itinerario prescelto.

  • Giacche da viaggio
  • Pantaloni / Shorts / Gonne / Abiti
  • Camicie / T-shirt
  • Top in pile e Maglioni di lana
  • Cappelli
  • Intimo e calzini

1- Giacche da viaggio

Le giacche servono soprattutto in caso di pioggia, quando aiutano a stare asciutti e comodi. Possono essere impermeabili e traspiranti (la soluzione migliore), oppure idrorepellenti e traspiranti (una validissima alternativa).

  • I gusci impermeabili / traspiranti laminati sono la scelta migliore per un’ampia gamma di condizioni climatiche e attività. Tuttavia queste giacche sono leggermente più costose di altre, proprio in virtù del loro eccellente livello qualitativo.
  • I gusci idrorepellenti / traspiranti respingono il vento e la pioggia leggera, in più forniscono un’eccellente traspirabilità quando sei in movimento. Sono meno ingombranti e meno costosi di altri gusci, ma non sono indicati per la pioggia scrosciante.

Scopri le giacche sportive uomo e le giacche sportive donna

2- Pantaloni / Pantaloncini / Gonne / Abiti

Pantaloncini, gonne e vestiti rappresentano una scelta sempre vincente, anche quando si viaggia verso una destinazione calda o tropicale. Tieni presente, infatti, che i pantaloni lunghi proteggono meglio dal sole, dagli insetti e dalla pioggia. Inoltre, come accennato in precedenza, potrebbe essere necessario indossarli anche per motivi culturali.

Una soluzione super versatile sono i pantaloni convertibili, le cui gambe che si staccano facilmente per trasformarsi in pantaloncini. Questi modelli rappresentano anche una grande opzione salvaspazio.

Scopri i pantaloni sportivi uomo e i pantaloni sportivi donna

3- Camicie / T-shirt

Porta sempre con te una camicia / t-shirt a maniche lunghe, anche se sei diretto verso un clima caldo. Come detto in merito ai pantaloni lunghi, infatti, anche una camicia a maniche lunghe ti protegge dal sole, dagli insetti e dalla pioggia.

Altre considerazioni sulle camicie:

  • Le camicie a maglia sono elastiche, comode e disponibili in molti stili; la versione in tessuto solitamente presenta un’abbottonatura nella parte anteriore ed ha le prese d’aria per preservare il fresco del corpo.
  • Se riesci porta con te camicie tecniche o in lana merino. Il cotone è consigliato solo per attività occasionali o climi caldi e secchi.
  • Le maglie per il fitness possono essere molto utili durante i viaggi, soprattutto se ti stai recando in zone dal clima caldo, perché assorbono l’umidità e ti mantengono fresco.

Scopri le T-shirt e le canotte da uomo e le T-shirt e le canotte da donna

4- Top in pile e maglioni di lana

  • Top e gilet in pile isolano bene e allontanano l’umidità. C’è però un rovescio della medaglia: possono essere voluminosi e non si comprimono bene nel bagaglio.
  • I maglioni di lana ti tengono caldo anche quando si bagnano e non trattengono gli odori come i materiali sintetici. Come il pile, però, alcune lane possono essere voluminose.

Scopri le felpe sportive da uomo e le felpe sportive da donna

5- Cappelli

Porta sempre un cappello. Anche in questo caso puoi scegliere tra diverse opzioni:

  • I cappelli antipioggia presentano una tesa larga, una struttura impermeabile / traspirante e un sottogola. Inoltre funzionano bene anche come protezione solare.
  • I cappelli da sole sono solitamente in cotone o nylon per favorire la traspirazione e hanno passacavi o reti per una buona ventilazione. Alcuni modelli presentano una sorta di mantello posteriore per tenere il sole lontano dal collo e dalle orecchie.
  • I cappelli casual includono cappucci a sfera e cappelli da trekking. Un bordo più ampio serve a garantire una migliore protezione dal sole e dalla pioggia.

6- Intimo e calzini

Le stesse regole che abbiamo ampiamente descritto in merito ai tessuti, si applicano anche alla biancheria intima ed alle calze: un tessuto sintetico è più facile da pulire rispetto al cotone, mentre i prodotti in lana merino offrono naturale traspirabilità e comfort. Quando scegli le calze, sappi che i tessuti sintetici e la lana possono aiutare a prevenire le vesciche mantenendo i piedi più asciutti rispetto ai calzini di cotone.

Adesso dovresti avere tutte le nozioni e le idee molto più chiare per preparare la tua prossima valigia.

Non ci resta che augurarti Buon viaggio!

Condividi questo post